Fonte: Il vaso di Pandora

Roberto Speranza è un mistero. Non c’è alcuna ragione politica e logica apparente che giustifichi la sua nomina e la sua permanenza al vertice del Ministero della Salute; un ministero strategico e fondamentale dato che – ci dicono – stiamo vivendo dentro la più grande emergenza sanitaria della storia dell’uomo. Speranza è laureato in scienze politiche e, prima di ministro, era assessore all’urbanistica del comune di Potenza. Per di più fa parte di un partito numericamente irrilevante come LeU. Inoltre i suoi risultati nella gestione della pandemia – al contrario della narrativa di tv e giornali – è stata disastrosa. Perché quindi è stato confermato da Mario Draghi?

Vi sveliamo in questo video i retroscena che danno una risposta a tutte le perplessità e gli interrogativi che circondano la sua figura.

Inizia con oggi la nuova rubrica Tra politica e Verità di Davide Rossi, analista politico che ha ricoperto per quindici anni incarichi nelle istituzioni italiane ed ha conosciuto dall’interno le “stanze del potere”.