Fonte: r2020.info

Il Governo italiano con Decreti e Leggi ha imposto l’obbligo di vaccinazione per il personale sanitario e il possesso di “certificazione verde” per il personale dipendente di tutti i settori e di tutte le categorie di lavoratori per l’accesso ai luoghi di lavoro.

Detta decisione governativa non rispecchia la Costituzione e la Libertà e offusca la Democrazia, creando problematiche all’interno della famiglia dei dipendenti, addossando oneri ulteriori ai lavoratori che per l’accesso al lavoro dovranno pagare il costo dei cosiddetti “tamponi” per dimostrare il proprio stato di salute. In caso di mancanza di “certificazione verde” i lavoratori vengono sospesi dallo stipendio e dal servizio.

Tutto questo è inammissibile!

Scarica il materiale: rivendica i tuoi diritti sul posto di lavoro e aderisci allo sciopero nazionale contro i Decreti Legge 50/2021 e 127/2021: